Come è noto l’art. 240, comma 1, lett. H del D.P.R. n.495/92, così come modificato dal D.P.R. 05/06/2011, prescrive per i responsabili tecnici dei centri di revisione dei veicoli a motore, il superamento di un corso di formazione con le modalità stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Le funzioni relative alle procedure di organizzazione dei corsi di formazione sono state delegate dalla Regione Puglia alle Provincie; i corsi per responsabile tecnico di officine di revisione sono liberi e possono essere organizzati da soggetti all’uopo autorizzati, pertanto, i corsi saranno organizzati dall’Associazione Nazionale Consulenti Ambientali in collaborazione con Torelli Nicola amministratore della ditta in intestazione.

Chi è il Responsabile Tecnico per le operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore?

Il Responsabile Tecnico delle Operazioni di Revisione periodica dei veicoli a motore svolge direttamente il compito di verifica dell’idoneità del veicolo e pertanto costituisce una figura professionale indispensabile nei centri esercenti il servizio di revisione: il Responsabile Tecnico è, infatti, il referente unico di tutte le fasi delle operazioni di revisione a cui presenzia e che certifica personalmente nell’ottica di garantire la sicurezza stradale del mezzo. Al Responsabile Tecnico vengono dunque richiesti una serie di requisiti personali e professionali tra cui “il superamento di un apposito corso di formazione”.
L’obbiettivo principale è di abilitare figure professionali che svolgano direttamente il compito di verifica dell’idoneità tecnica dei veicoli in imprese e consorzi esercenti il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore.
I requisiti necessari per il conseguimento del corso formativo sono: di aver compiuto il 18esimo anno di età; di essere in possesso dei seguenti titoli di studio: Diploma di perito industriale, di geometra, maturità scientifica, Diploma di maturità rilasciato da istituti professionali per l’industria e l’artigianato, laurea in ingegneria o diploma di laurea o di laurea breve in ingegneria; di non essere e non essere stato sottoposto a misure restrittive di sicurezza personale o a misure di prevenzione; di non essere e non essere stato interdetto o inabilitato o dichiarato fallito ovvero non avere in corso procedimento per dichiarazione di fallimento; di essere cittadino italiano o di altro Stato membro della Comunità Europea, con cui sia operante specifica condizione di reciprocità; di non avere riportato condanne per delitti, anche colposi e non essere stato ammesso a godere dei benefici previsti dall’art. 444 del codice di procedura penale e non essere sottoposto a procedimenti penali.
Al termine del corso tutti coloro che avranno frequentato l’intero monte/ore saranno ammessi a sostenere l’esame finale che prevede il rilascio dell’Attestato di idoneità Professionale per “Responsabile Tecnico delle Operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore” a sensi dell’art. 240, comma 1 lettera h) del D.P.R. n.495 del 16/12/1992 e successive modificazioni ed integrazioni.

La durata del corso sarà di 32 ore, il numero massimo di partecipanti è di 25 allievi per corso, pertanto, le iscrizioni saranno inserite progressivamente a seconda del pervenire delle richieste.

Le modalità e lo svolgimento del corso saranno comunicati in corso d’opera, al contempo si allega scheda di adesione debitamente da compilare ed inviare a mezzo fax al numero 0882/645891 o a mezzo e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , per ulteriori informazioni contattare il numero di telefono 0882/645891 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12.30.