Linee Revisione

Officine - Elettrauti

Corsi di formazione

Scopri i corsi attualmente disponibili e iscriviti!

 I nostri corsi

Gommisti - Carrozzerie

Autolavaggi

Prenota la revisione

 

Dal sito revisionionline.com puoi prenotare la tua revisione per auto o veicolo a 2 ruote...

Prenota ora

  • Tecnologia e conoscenza al servizio dell'autoriparatore.          N. Torelli

MCTCNet 2 in breve 

Cos'è il protocollo MCTCNet 2 ?

A seguito della Circolare prot. 6247/698/99 del 16 novembre 1999 è stato avviato un processo innovativo delle modalità di effettuazione delle revisioni eseguite dalla officine autorizzate. Grazie al protocollo MCTCNet è infatti possibile il dialogo tra apparecchiature omologate all'interno del centro di revisione al fine di standardizzare, semplificare e automatizzare la procedura stessa. Dalla sua entrata in vigore, tuttavia, sono emerse alcune problematiche che hanno richiesto una revisione del documento stesso per garantire:

- Veridicità della prova

  • Garanzia che il veicolo da revisionare sia presente nell’officina; 
  • Garanzia che tutti i rilevamenti strumentali, previsti per il veicolo in esame, siano effettuati;
  • Garanzia di un corretto utilizzo delle apparecchiature in ottemperanza a quanto previsto dalla nuova 88/95 e s.m.i.;
  •  Assegnazione di un esito e salvataggio dei dati parziali.

- Sicurezza dei dati 

  • I file vengono creati solo dalle apparecchiature o dal PCStazione;
  • La modifica dei file di misura viene rilevata dai nuovi applicativi di controllo;
  • La creazione dei file da parte di entità non omologate viene rilevata dai nuovi applicativi di controllo. 

- Innovazione tecnologica

  • Tempi di aggiornamento più rapidi per adeguarsi alle nuove normative;
  • Automatizzazione degli aggiornamenti software atti alla semplificazione delle procedure e alla riduzione degli interventi di tecnici autorizzati; 
  • Istituzione di un portale presso il CSRPAD al fine di registrare tutti i soggetti abilitati ad effettuare, per ciascuna società, le verifiche primitive e periodiche delle attrezzature, ivi compresi i soggetti abilitati dall'Amministrazione;
  • Obbligo di invio giornaliero dei referti elettronici delle prove;
  • Codici antifalsificazione all’interno dei singoli file di prova;
  • Dispositivo di acquisizione dell’immagine del veicolo (telecamera MCTCNet2) sottoposto a prova; 
  • Controllo via software che renda impossibile eseguire la revisione nel caso in cui le apparecchiature di revisione non siano in regola con le verifiche periodiche. Il nuovo protocollo, denominato MCTCNet2, rappresenta quindi il perfezionamento del sistema esistente.

Clicca qui per richiedere maggiori informazioni, i nostri incaricati vi contatteranno al più presto!

Workshop con i distributori Bosch

Dopo l'integrazione della filiale italiana di Beissbarth all'interno di Bosch Italia, lo scorso mese di marzo si è tenuto a Parma il primo workshop con i distributori di attrezzature del noto marchio di Monaco di Baviera... 

Leggi tutto

Dopo l'integrazione della filiale italiana di Beissbarth all'interno di Bosch Italia, lo scorso mese di marzo si è tenuto a Parma il primo workshop con i distributori di attrezzature del noto marchio di Monaco di Baviera... Dopo l'integrazione della filiale italiana di Beissbarth all'interno di Bosch Italia, lo scorso mese di marzo si è tenuto a Parma il primo workshop con i distributori di attrezzature del noto marchio di Monaco di Baviera... Dopo l'integrazione della filiale italiana di Beissbarth all'interno di Bosch Italia, lo scorso mese di marzo si è tenuto a Parma il primo workshop con i distributori di attrezzature del noto marchio di Monaco di Baviera... 

Come è noto l’art. 240, comma 1, lett. H del D.P.R. n.495/92, così come modificato dal D.P.R. 05/06/2011, prescrive per i responsabili tecnici dei centri di revisione dei veicoli a motore, il superamento di un corso di formazione con le modalità stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Le funzioni relative alle procedure di organizzazione dei corsi di formazione sono state delegate dalla Regione Puglia alle Provincie; i corsi per responsabile tecnico di officine di revisione sono liberi e possono essere organizzati da soggetti all’uopo autorizzati, pertanto, i corsi saranno organizzati dall’Associazione Nazionale Consulenti Ambientali in collaborazione con Torelli Nicola amministratore della ditta in intestazione.

Chi è il Responsabile Tecnico per le operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore?

Il Responsabile Tecnico delle Operazioni di Revisione periodica dei veicoli a motore svolge direttamente il compito di verifica dell’idoneità del veicolo e pertanto costituisce una figura professionale indispensabile nei centri esercenti il servizio di revisione: il Responsabile Tecnico è, infatti, il referente unico di tutte le fasi delle operazioni di revisione a cui presenzia e che certifica personalmente nell’ottica di garantire la sicurezza stradale del mezzo. Al Responsabile Tecnico vengono dunque richiesti una serie di requisiti personali e professionali tra cui “il superamento di un apposito corso di formazione”.
L’obbiettivo principale è di abilitare figure professionali che svolgano direttamente il compito di verifica dell’idoneità tecnica dei veicoli in imprese e consorzi esercenti il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore.
I requisiti necessari per il conseguimento del corso formativo sono: di aver compiuto il 18esimo anno di età; di essere in possesso dei seguenti titoli di studio: Diploma di perito industriale, di geometra, maturità scientifica, Diploma di maturità rilasciato da istituti professionali per l’industria e l’artigianato, laurea in ingegneria o diploma di laurea o di laurea breve in ingegneria; di non essere e non essere stato sottoposto a misure restrittive di sicurezza personale o a misure di prevenzione; di non essere e non essere stato interdetto o inabilitato o dichiarato fallito ovvero non avere in corso procedimento per dichiarazione di fallimento; di essere cittadino italiano o di altro Stato membro della Comunità Europea, con cui sia operante specifica condizione di reciprocità; di non avere riportato condanne per delitti, anche colposi e non essere stato ammesso a godere dei benefici previsti dall’art. 444 del codice di procedura penale e non essere sottoposto a procedimenti penali.
Al termine del corso tutti coloro che avranno frequentato l’intero monte/ore saranno ammessi a sostenere l’esame finale che prevede il rilascio dell’Attestato di idoneità Professionale per “Responsabile Tecnico delle Operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore” a sensi dell’art. 240, comma 1 lettera h) del D.P.R. n.495 del 16/12/1992 e successive modificazioni ed integrazioni.

La durata del corso sarà di 32 ore, il numero massimo di partecipanti è di 25 allievi per corso, pertanto, le iscrizioni saranno inserite progressivamente a seconda del pervenire delle richieste.

Le modalità e lo svolgimento del corso saranno comunicati in corso d’opera, al contempo si allega scheda di adesione debitamente da compilare ed inviare a mezzo fax al numero 0882/645891 o a mezzo e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , per ulteriori informazioni contattare il numero di telefono 0882/645891 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12.30.